Donazione

       Banner

Autore Topic: Pulizia impianto di sfiato motore  (Letto 1328 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Daniele74

  • “Volvista Puro”
  • ******
  • Thank You
  • -Given: 13
  • -Receive: 34
  • Post: 1268
    • PISTOLESE RANCH
  • Km: 180.000
  • Regione: Toscana
  • Volvo: V40 1.9D Sport Haag Pure Silver Metallic 329
Re:Pulizia impianto di sfiato motore
« Risposta #30 il: 25 Luglio 2016, 17:04:07 »
 Ma scherzi, in campo motoristico un 10w60 e' uno dei "meno fluidi" ovvero dei più viscosi oli multigrado come sua caratteristica generale benché a freddo riesca a conservare buona scorrevolezza.
 Per quale ragione sarebbe troppo fino ?

 Poi e' bene ricordare che ogni applicazione vuole caratteristiche più o meno restrittive, non solo in ambito viscosità ma anche altri parametri, additivazione ecc che di solito si desumono dalle specifiche richieste dal costruttore.

Offline reise

  • “Volvista Senior”
  • ****
  • Thank You
  • -Given: 5
  • -Receive: 0
  • Post: 498
  • Sesso: Maschio
  • Regione: Magna Grecia
  • Volvo: C70 2.5T Coupè Coral Red Pearl
Re:Pulizia impianto di sfiato motore
« Risposta #31 il: 25 Luglio 2016, 18:11:14 »
Un olio 100 % sintetico normalmente che comportamento ha rispetto ad un olio minerale a parità di gradazione?
E quindi gli oli molto fini sono quelli che vanno da 0W20 al 0W30?
Già un 0W40 o 5W40 è da considerarsi un olio meno fino?
Purtroppo trovo poche informazioni
Tu da dove trovi le fonti?
Qualche buon documento firmato da specialisti?
Volvo C70 2.5 T Coral Red Pearl
Honda CBX 550 F Red Pearl and White Pearl

Offline Daniele74

  • “Volvista Puro”
  • ******
  • Thank You
  • -Given: 13
  • -Receive: 34
  • Post: 1268
    • PISTOLESE RANCH
  • Km: 180.000
  • Regione: Toscana
  • Volvo: V40 1.9D Sport Haag Pure Silver Metallic 329
Re:Pulizia impianto di sfiato motore
« Risposta #32 il: 25 Luglio 2016, 19:36:17 »
  Un olio sintetico a grandi linee ha maggiore stabilità, cioè tende a mantenere e garantire le sue prestazioni meglio di un minerale ma poi son tutti discorsi generici poiché anche di oli sintetici ce ne sono di varie origini e tipologie e poi i pacchetti di additivazione differenti per varie esigenze di impiego creano una miriade di prodotti diversi da qui l'annosa esigenza mai totalmente soddisfatta di tentare di classificare gli oli da parte dei produttori e delle organizzazioni internazionali non solo dal punto di vista delle viscosità come la Sae ma anche e soprattutto per caratteristiche prestazionali come Acea Api Ccmc ecc e le varie classificazioni militari, in ultimo le varie specifiche dei singoli costruttori dei veicoli, motori, cambi ecc creando tante di quelle specifiche da diventar matti.
 In tutto questo marasma e' naturale che un normale utilizzatore non ci capisce più nulla e rimane da affidarsi ai professionisti: autoriparatori o venditori di lubrificanti che spesso purtroppo sono piuttosto poco preparati e aggiornati e/o cercano di rifilare ciò che bene o male hanno.
 Pure i manuali di uso dei dispositivi da lubrificare spesso sono poco esaustivi o di "parte" per poi comunque divenire nel tempo obsoleti rispetto al mercato dei lubrificanti come accade ad es per gli oli 15w40 o 10w40 che un tempo erano quasi il top per certi versi anche su motori automobilistici di un certo tipo e oggi invece spesso sono dei minerali o al più semisintetici un po' scarsi.
 Tentativo di semplificare e' stato quello di creare oli multifunzione ma idonei solo per certe applicazioni specifiche e valutandone bene i casi.
 Altra complicazione assurda e' stata quella di creare applicazioni antitetiche come le frizioni in bagno olio motore o i freni in bagno olio del cambio, una vera missionimpossible per gli scenziati della lubrificazione ed una bega infinita per gli utilizzatori.
 In fine non tentate ti trovare equivalenza tra sintetici e minerali poiché vi creerete altra confusione inquanto salvo casi rari ognuno ha viscosità caratteristiche oltre le quali diventa non conveniente se non impossibile spingersi, ad es un 15w40, 20w50 e compagni saranno sicuramente minerali più o meno prestanti ma pur sempre minerali, un 0w40 e' per forza sintetico così come la maggior parte dei 10w60 5w50 e simili.
 Solo che siamo un po' ot, se qualcuno bravo ci sposta nella discussione sull'olio sarebbe meglio.

Offline reise

  • “Volvista Senior”
  • ****
  • Thank You
  • -Given: 5
  • -Receive: 0
  • Post: 498
  • Sesso: Maschio
  • Regione: Magna Grecia
  • Volvo: C70 2.5T Coupè Coral Red Pearl
Re:Pulizia impianto di sfiato motore
« Risposta #33 il: 25 Luglio 2016, 20:02:04 »
Io all'epoca avevo comprato il Motul 8000ecc. 10W60 100 % sintetico con Estere,MA2 per la moto.
Poi il meccanico ha detto che stavo facendo un grosso sbaglio, poiche il motore 4 cilindri 572 della mia CBX 550 e relativa frizione non era adatti per quel olio e mi ha consigliato un Fuchs Silkolene 15W50 o 20W50 minerale. Devo dire che la moto con quel olio va da Dio, specialmente il cambio, silenziosissimo e precisissimo. Ma ho solo usato questo tipo di olio. Non so se con il 100 % sintetico co estere andava bene lo stesso. Diceva che quei motori e frizioni e hanno valori di tolleranza elevati per gli oli sintetici. Honda consigliava con relativo e bellissimo adesivo sul corpipignone Castrol GTX 2 Turbotested.
Volvo C70 2.5 T Coral Red Pearl
Honda CBX 550 F Red Pearl and White Pearl

Offline Daniele74

  • “Volvista Puro”
  • ******
  • Thank You
  • -Given: 13
  • -Receive: 34
  • Post: 1268
    • PISTOLESE RANCH
  • Km: 180.000
  • Regione: Toscana
  • Volvo: V40 1.9D Sport Haag Pure Silver Metallic 329
Re:Pulizia impianto di sfiato motore
« Risposta #34 il: 26 Luglio 2016, 01:27:46 »
 Per questa applicazione antitetica di frizione a bagno olio motore, in ambito moto si deve osservare in materia di lubrificazione la specifica Jaso Ma o Ma2.

Offline reise

  • “Volvista Senior”
  • ****
  • Thank You
  • -Given: 5
  • -Receive: 0
  • Post: 498
  • Sesso: Maschio
  • Regione: Magna Grecia
  • Volvo: C70 2.5T Coupè Coral Red Pearl
Re:Pulizia impianto di sfiato motore
« Risposta #35 il: 26 Luglio 2016, 13:43:48 »
Per questa applicazione antitetica di frizione a bagno olio motore, in ambito moto si deve osservare in materia di lubrificazione la specifica Jaso Ma o Ma2.

Esatto. Infatti il Fuchs Silkolene Comp 4 15W50 che ho attualmente sulla Motocicletta ha la specifica Jaso MA2 per frizioni a bagno d'olio.
Tuttavia anche il Motul 100 % sintetico con estere 10W60 era un MA2.
Lo avevo comprato poichè era quello che offriva più divario tra la W. Mi pare che il 0W60 o 5W60 non esistesse con MA2.
Magari era anche meglio di quello che ho attualmente, ma mi ero voluto fidare del meccanico.
Comunque è un ottimo olio il Comp 4 15W50.

Sulla C70 c'era comunque da cambiare il sensore posizione farfalla. Non appena si erano accese le spie di anomalia, ho fatto fare subito una diagnosi dal meccanico e ha riscontrato che era rotto questo sensore.
Comprato e montato.
Oggi ho provato la C70 con motore a temperatura di esercizio in un rettilineo senza strade laterali (con cambio automatico, accelerando al massimo, quindi tutti i dati sono riferiti con il kickdown in 2a marcia, esattamente come sulle CLK in seguito):

60-140 kmh: 9 secondi
70-120 kmh: 5 secondi (CLK 320 Aut.: 6 secondi)
80-120 kmh: 4 secondi (CLK 230 Kompressor Aut.: 6 secondi)

Non ho prove su strada con la BMW 328 ci automatica, ma solo manuale. Sono certo che a quella non gli e li rifila questi secondi. Infatti dalle prove su strada la CLK sulle prestazioni era sempre ultima, specialmente la 230 poichè pagava il dazio di un motore molto datato, con basamento in ghisa e altre vetustità e poi era molto rumoroso e il 320 era a 12 valvole monoalbero, mentre le 328 ci e C70 2.5T combattevano più o meno ad armi pari, sia come prestazioni con motori al top, che come confort (l6 BMW a minimo sembra spento, più del l5 Volvo).
Mentre le C70 2.0 T5 e 2.3 T5 erano strambe. Il turbo lag era elevatissimo. Fino a 2500 rpm (fino a dove la 2.5T la batte ad mani basse) il nulla, dopo i 2500 rpm l'inferno. In ogni caso la 2.0 T5 era molto criticata, rumorosa e valida solo ad alti regimi. La 2.3 T5 invece restava comunque gradevole, vista anche la cilindrata più alta, era più silenziosa e ai bassi regimi pur se non brillante non era fiacchissima.

I valori sono praticamente uguali a quelli delle prove su strada di 18 anni fa.
Ora l'auto va forte che è una bellezza. Quel sensore rotto l'aveva minata.
Ora c'è solo da risolvere questa dannata perdita di olio.
Appena posso soffio in tutti i tubi del sistema di ventilazione del basamento. Se dall'altra parte esce solo aria è tutto ok? Anche dall'astina olio deve uscire solo aria?
« Ultima modifica: 26 Luglio 2016, 13:58:28 da reise »
Volvo C70 2.5 T Coral Red Pearl
Honda CBX 550 F Red Pearl and White Pearl

Offline Daniele74

  • “Volvista Puro”
  • ******
  • Thank You
  • -Given: 13
  • -Receive: 34
  • Post: 1268
    • PISTOLESE RANCH
  • Km: 180.000
  • Regione: Toscana
  • Volvo: V40 1.9D Sport Haag Pure Silver Metallic 329
Re:Pulizia impianto di sfiato motore
« Risposta #36 il: 26 Luglio 2016, 14:27:41 »
 Con le perdite olio e il sospetto di avere il circuito vapori intasato il motore andrebbe a mala pena acceso per le indagini di rito o al massimo per cauti trasferimenti indispensabili altro che prove di accelerazione proprio non ti capisco comunque l'auto è tua giustamente decidi tu.
 Dalla astina dell'olio soffiando a motore spento dovrà uscire solo aria ovviamente.
 Comunque per venirne a capo sono necessarie tutte le prove indicate nei precedenti post.

Offline reise

  • “Volvista Senior”
  • ****
  • Thank You
  • -Given: 5
  • -Receive: 0
  • Post: 498
  • Sesso: Maschio
  • Regione: Magna Grecia
  • Volvo: C70 2.5T Coupè Coral Red Pearl
Re:Pulizia impianto di sfiato motore
« Risposta #37 il: 26 Luglio 2016, 14:31:53 »
Con il sensore posizione farfalla nuovo, il motore è nuovamente regolare. Si tiene perfettamente il minimo a 850 rpm, il cambio automatico cambia le marce in modo quasi impercettebile e l'auto si guida in bellezza a 1500 rpm, come è stata progettata.
La prova di accelerazione l'ho fatta per vedere se ai medi e alti regimi era anche tutto ok e devo dire che sono rimasto impressionato. Non l'ho mai vista così reattiva e fulminea.
Ora proverò a fare i test che mi hai suggerito.
Volvo C70 2.5 T Coral Red Pearl
Honda CBX 550 F Red Pearl and White Pearl